Dichiarazioni di vendemmia e di produzione 2017/2018


L’Agea, con la circolare n. 79257 del 18 ottobre 2017, ha reso note i termini per le dichiarazioni di vendemmia e di produzione 2017.

Riepiloghiamo qui sotto le principali informazioni e rimandiamo al testo integrale della circolare scaricabile cliccando qui.



DICHIARAZIONE DI VENDEMMIA


SOGGETTI INTERESSATI

Con riferimento al comma 1, art. 2,  del D.M. 5811 del 26 ottobre 2015, sono tenuti a presentare la dichiarazione di vendemmia i seguenti soggetti:

a) produttori di uva da vino che effettuano la raccolta e , successivamente, la cessione totale

dell’uva prodotta;

b) produttori di uva da vino che effettuano la raccolta e la vinificazione con utilizzo esclusivo di uve proprie;

c) produttori di uva da vino che effettuano la raccolta la cessione parziale e la vinificazione con utilizzo esclusivo di uve proprie;

d) produttori di uva da vino che effettuano la raccolta e la vinificazione con aggiunta di uve e/o mosti acquistati;

e) produttori di uva da vino che effettuano la raccolta, la cessione parziale e la vinificazione con aggiunta di uve e/o mosti acquistati;

g) soggetti che effettuano l’intermediazione

h) le associazioni e le cantine cooperative, relativamente alle uve raccolte dai soci o per eventuali vigneti condotti direttamente dalla stessa cantina;



Si precisa che la dichiarazione deve essere presentata anche se la produzione di uva nella campagna interessata sia stata uguale a zero, così come precisato dalla Commissione UE con nota n. 26185 del 1 luglio 1998 e come ribadito dall’Ispettorato Centrale per il Controllo della Qualità dei Prodotti 7 Agroalimentari con nota n. 27390 pos. 28/6 del 9 dicembre 2002, e l’art. 3, comma 5, del D.M. num. 5811 del 26 ottobre 2015.

Sono tenuti alla presentazione della dichiarazione di vendemmia anche i conduttori di vigneti che abbiano effettuato la “vendita su pianta” delle uve



SONO ESONERATI DALL’OBBLIGO DELLA PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI VENDEMMIA

1. Le persone fisiche o giuridiche o gli Organismi Associativi di dette persone la cui produzione di uve è interamente destinata ad essere consumata come tale, ad essere essiccata o ad essere trasformata direttamente in succo di uva da parte del produttore oppure da parte di una industria di trasformazione specializzata;

2. I produttori le cui aziende comprendono meno di 0,1 ettari di vigneto e il cui raccolto non è stato né sarà, neppure in parte, immesso in commercio in qualsiasi forma;

3. I produttori che consegnano la totalità della propria produzione ad un Organismo Associativo; in ogni caso, tali soggetti sono tenuti alla compilazione del quadro F2, secondo i criteri e le modalità di seguito descritte.





DICHIARAZIONE DI PRODUZIONE VINICOLA


SOGGETTI INTERESSATI

Con riferimento al comma 1, art. 2, del D.M. 5811 del 26 ottobre 2015, sono obbligati a presentare la dichiarazione di produzione vino e/o mosto i seguenti soggetti:

b) produttori di uva da vino che effettuano la raccolta e la vinificazione con utilizzo esclusivo di uve proprie;

c) produttori di uva da vino che effettuano la raccolta la cessione parziale e la vinificazione con utilizzo esclusivo di uve proprie;

d) produttori di uva da vino che effettuano la raccolta e la vinificazione con aggiunta di uve e/o mosti acquistati.

e) produttori di uva da vino che effettuano la raccolta, la cessione parziale e la vinificazione con aggiunta di uve e/o mosti acquistati.

f) produttori di vino che effettuano la vinificazione esclusivamente con uve e/o mosti acquistati;

h) le associazioni e le cantine cooperative.



Si specifica che i prodotti diversi dal vino che fossero in viaggio alle ore 24:00 del 29 novembre dovranno essere dichiarati nella disponibilità del destinatario e non dal cedente.

Si precisa che i prodotti detenuti alla data del 30 novembre per “conto lavorazione” devono essere dichiarati dal soggetto che a tale data li detiene e non dall’effettivo proprietario.



SONO ESONERATI DALL’OBBLIGO DELLA PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI PRODUZIONE VITICOLA:

• Le persone fisiche o giuridiche o le associazioni di dette persone già indicate come soggetti esonerati al precedente punto 2 degli esoneri previsti per la dichiarazione di vendemmia;

• I produttori che, mediante vinificazione nei loro impianti dei prodotti acquistati, ottengono un quantitativo di vino inferiore a 10 hl, che non è stato e non sarà commercializzato sotto qualsiasi forma;

• I produttori di uve che consegnano la totalità della propria produzione ad un organismo associativo, soggetto all’obbligo di presentare una dichiarazione, riservandosi diprodurre un quantitativo di vino inferiore a 10 hl, che non è stato e non sarà commercializzato sotto qualsiasi forma.





MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DICHIARAZIONI


Le istruzioni operative per la presentazione delle dichiarazioni vengono rese note da Artea, Avepa, Agrea, Regione Piemonte, Regione Lombardia, Provincie  Autonome di Bolzano e Trento



TERMINI DI PRESENTAZIONE


Per la campagna 2017/2018, e con riferimento ai soggetti elencati nel precedente paragrafo “soggetti interessati”:

le dichiarazioni di vendemmia devono essere presentate entro il 15 novembre 2017 per i soggetti indicati alle lettere a, b, c, d, e, g, h;

le dichiarazioni di produzione vitivinicola possono essere presentate entro il 15 novembre 2017 e devono essere rettificate (se necessario) entro il 15 dicembre 2017 per i soggetti indicati alle lettere b, c;

le dichiarazioni di produzione vitivinicola devono essere presentate entro il 15 dicembre 2017 per i soggetti indicati alle lettere d, e, f, h, indicando i prodotti della vinificazione detenuti in cantina con riferimento al 30 novembre.



Eventuali dichiarazioni di modifica delle dichiarazioni già presentate potranno essere acquisite, solo ed esclusivamente per la correzione di errori materiali individuati autonomamente.

Comunque tali dichiarazioni di modifica potranno essere acquisite esclusivamente entro la data del 31 dicembre 2017; sulla nuova dichiarazione modificata dovrà essere indicato il numero del codice a barre identificativo della dichiarazione che si va a modificare.

Lo shop di Assoenologi