Previsioni vendemmiali 2023: raccolto a 2 velocità: stabile al nord, giù al centro-sud

(Roma, 12 settembre 2023). Scende di poco sotto i 44 milioni di ettolitri la produzione vitivinicola italiana, in calo del 12% rispetto ai 50 milioni dello scorso anno. Secondo le previsioni dell’Osservatorio Assoenologi, Ismea e Unione italiana vini (Uiv), presentate oggi al Masaf, quella del 2023 potrebbe rivelarsi la vendemmia più leggera degli ultimi 6 anni, ancora una volta caratterizzata dagli effetti ormai cronici dei mutamenti climatici che, con i relativi decorsi meteorologici incerti e spesso estremi (+70% le giornate di pioggia sui primi 8 mesi dell’anno scorso), hanno determinato importanti differenze quantitative lungo tutto lo Stivale.

 

Comunicato congiunto Assoenologi, Ismea e UIV: clicca qui

Report completo Assoenologi con i dettagli regione per regione: clicca qui

Report integrale e foto della conferenza stampa: clicca qui

 

Lo shop di Assoenologi