Dal dopoguerra ai primi anni ’70

(Nella foto Narciso Zanchetta, primo presidente delle Cooperativa nata nel 1973)   Con l’avvento del fascismo l’Associazione si sciolse per essere ricostituita nel 1946 ad opera di Giuseppe Asnaghi, che trasformò la “Società degli Enotecnici Italiani” in “Associazione Enotecnici Italiani” di cui assunse la presidenza. In quell’occasione fu presentato il 1° Convegno nazionale del dopoguerra…

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI




Altrimenti, scopri l’abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.