L’ENOLOGO EUGENIO LIRA CI RACCONTA IL MERCATO CILENO NELL’ERA DEL COVID-19

di Riccardo Cotarella

In Cile l’effetto devastante del Coronavirus si è fatto sentire in un momento molto particolare, ovvero quello della vendemmia. Quinto esportatore al mondo per volumi, in Cile la vendemmia dà lavoro a più di 200.000 persone. Poichè il mercato interno è pressoché inesistente, la contrazione del commercio internazionale porterà conseguenze importanti.

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI




Altrimenti, scopri l’abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.