LO STRAORDINARIO PRIMATO DEL CONSORZIO DI TUTELA VINI D’IRPINIA: TRE DOCG FRA LE PIU’ ACCREDITATE DEL SUD – TAURASI, GRECO DI TUFO E FIANO DI AVELLINO

di Nino D'Antonio

Nato nel 2003 come Associazione Volontaria, il Consorzio è stato poi riconosciuto dal Ministero Politiche Agricole, fino ad ottenere nel 2017 l’erga omnes per controllare e promuovere anche l’attività dei non iscritti. Nino D’Antonio incontra il Presidente Stefano Di Marzo al suo secondo mandato. Una realtà difficile, fra grandi cantine e un esercito di piccoli produttori. Le iniziative per promuovere il mercato e l’impegno culturale per il riscatto di un patrimonio viticolo che non ha confronti. Basti pensare che l’Irpinia Doc offre ben diciotto tipologie. Che non sono estranee alle complesse vicende storiche che hanno segnato il territorio, a partire dall’avvento dei Greci nell’VIII secolo a.C.

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI




Altrimenti, scopri l’abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.