Assoenologi
Servizi Editoriali
 
 

Il Codice e il Codex Oiv

Etichettatura dei vini e pratiche enologiche

Il "Codice internazionale della pratiche enologiche" e il "Codex enologico internazionale" sono documenti elaborati dall'Oiv, l'Organizzazione internazionale della vigna e del vino, che Assoenologi ha tradotto in italiano per i propri associati. Essi rappresentano il risultato di decenni di lavoro e uno strumento indispensabile per il tecnico che voglia mantenersi aggiornato sotto il profilo tecnico e legislativo.
Il "Codice internazionale delle pratiche enologiche" costituisce un documento di riferimento tecnico e giuridico, che raccoglie, nella sua prima parte, le definizioni relative ai prodotti vitivinicoli, mentre nella sua seconda parte vengono descritte tutte le pratiche e i trattamenti enologici ammessi in enologia su uve, mosti, vini e vini speciali.
Questa edizione è completata da una parte III "Guida delle buone prassi".

Il "Codex enologico internazionale" o più semplicemente "Codex" riunisce le descrizioni dei principali prodotti chimici, organici o gas utilizzati nell'elaborazione e nella conservazione dei vini. Le condizioni di impiego, le modalità di utilizzo e i limiti sono fissati dal "Codice Internazionale delle pratiche enologiche". Nel Codex il lettore trova tutti i prodotti ammessi in enologia e, per ognuno di essi, vengono descritti e precisati i caratteri di identificazione e il grado di purezza. Vengono inoltre fornite, per ogni prodotto, la definizione o la formula e ogni caratteristica utile al loro utilizzo.

I testi sono riuniti in un unico volume che, forte di circa ottocenta pagine, fornisce tutte le informazioni sull'argomento. Anno edizione: 2011.

Per l'acquisto della versione cartacea, come per tutti gli altri testi editi da Assoenologi, ci si può rivolgere alla sede centrale, inviando una e-mail a barbara.renoldi@assoenologi.it.


   Cedola d'ordine libri