Poliaspartato in enologia: non solo stabilità tartarica

di G. Branca, E. Bellantuono, V. Pivetta, A. Natolino, E. Celotti - Ever

Il poliaspartato di potassio rappresenta una interessante opzione per la stabilizzazione tartarica dei vini. Tuttavia i risultati riportati nella presente sperimentazione evidenziano anche effetti secondari di rilevante interesse applicativo come gli effetti sulla stabilità proteica e interazioni colloidali con gli aromi a garanzia di una longevità sensoriale dei vini bianchi.

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI




Altrimenti, scopri l’abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.