Percorso navigazione:Rivista L'Enologo
Rivista L'Enologo – Ottobre 2017

Rubriche e articoli di servizio utili e ricchi d’informazione. Si presenta nel migliore dei modi la nuova edizione de l’Enologo, organo ufficiale di Assoenologi.
Il nuovo restyling grafico è stato accompagnato da una rivisitazione del taglio e dei contenuti degli articoli per offrire agli associati e agli abbonati uno strumento interessante e utile per affrontare i vari aspetti della nostra professione.

 







SOMMARIO

EDITORIALE

QUALCHE RIFLESSIONE A MARGINE DI UNA STAGIONE ANOMALA
 
Leggi di più...
di Riccardo Cotarella
7
LA SICCITÀ DEL 2017 ANALISI CLIMATOLOGICA
 
Leggi di più... L’analisi climatologica dell’anomalia delle precipitazioni per l’area italiana riferita all’anno idrologico 2017 evidenzia una carenza di precipitazioni localmente superiore al 40% rispetto alla norma. Un sistema agricolo evoluto dovrebbe essere in grado di confrontarsi in modo efficace con eventi siccitosi simili a quello in questione e che si verificano con la frequenza indicativa di un caso ogni 10-30 anni. L’intervento si conclude con una serie di Indicazioni operative volte ad incrementare le capacità di adattamento dei vigneti alla siccità.
di Luigi Mariani
14
10° FORUM INTERNAZIONALE DELLA CULTURA DEL VINO E DELL’OLIO LA NOSTRA ITALIA POSSIEDE LA GRANDE RICCHEZZA
 
Leggi di più... Nella decima edizione del Forum internazionale della cultura del vino e dell'olio, svoltosi a Roma, lo scorso luglio, Franco Maria Ricci, presidente della Fondazione Italiana Sommelier, ha dato vita ad un evento di estremo interesse, che ha destato partecipazione, coinvolgimento, attenzione ed emozione. Prestigiosissima la sede della Luiss che ha accolto l’evento.
di Paola Simonetti
20
IL PROGRAMMA DEL 72° CONGRESSO SI ARRICCHISCE DI NUOVI CONTENUTI
 
Leggi di più... Rispetto alla prima stesura, stampata nella brochure allegata al numero di settembre de “l’Enologo”, il programma ufficiale del 72° Congresso, prevede ulteriori contributi, affinché questa tre giorni possa sempre più contribuire alla crescita professionale. La nuova brochure è stata nominativamente recapitata a tutti gli associati ed è disponibile sul sito di Assoenologi, alla pagina “Eventi”.
di Laura Bacca
24
PING PONG FRA RICCARDO COTARELLA E NINO D’ANTONIO
LA TOSCANA IN PILLOLE
 
Leggi di più... In colpi di flash il quadro della Toscana, che ospita il nostro congresso di novembre, con risposte non oltre i due minuti. Una partita a ping pong tra Riccardo Cotarella e Nino D’Antonio, in cui emerge la enorme ricchezza di questo territorio, dalle Alpi Apuane con i loro marmi, fino al mare e alle isole, Elba, Capraia e Giglio. E poi, solo un po’ di strada e sei in Lunigiana, dove la Toscana sconfina nella Liguria.
di Nino D'Antonio
28
ORIGINE GENETICA E TIPOLOGIE
 
Leggi di più... Attualmente sono diciotto le Malvasie coltivate in Italia, tra loro profondamente diverse per caratteristiche morfologiche e per la qualità del vino che se ne ottiene. Da qui la grande confusione e difficoltà di definizione.
di Attilio Scienza e Roberto Miravalle
34
NUOVO SISTEMA DI GESTIONE REGISTRI IN VENDEMMIA
 
Leggi di più... Come avranno potuto constatare tutti gli enologi e gli imprenditori vitivinicoli d’Italia, l’utilizzo del Registro vitivinicolo telematico sta portando i primi riscontri oggettivi di semplificazione al settore. I primi perché all’adempimento della Dichiarazione di Giacenza, assolto con la chiusura telematica del registro vitivinicolo, seguiranno altri sviluppi che permetteranno a tutte le Cantine di concentrarsi sulla produzione e commercializzazione dei propri prodotti.
di Gianluca Fregolent
44
ASSOENOLOGI TOSCANA INCONTRA I FUNZIONARI ICQRF
 
Leggi di più... Visto il notevole interesse suscitato negli anni trascorsi, anche quest’anno la Sezione Toscana di Assoenologi ha ritenuto opportuno promuovere l’ incontro dei propri associati, aperto anche a tutti gli operatori del settore, con i funzionari Icqrf e il direttore dello Ufficio Icqrf di Firenze/Livorno/Perugia (competente per territorio), dottor Giovanni Goglia.
a cura del Comitato di Sezione
47
CORSI NAZIONALI DI FORMAZIONE ASSOENOLOGI 2017
METODICA APPLICATA DI ANALISI SENSORIALE DELLE UVE
 
Leggi di più... Continua la programmazione dei corsi nazionali di formazione continua di Assoenologi. Dopo il corso sui registri demateralizzati, quello sull’irrigazione delle uve e quello sui vini rosati si è tenuto a fine agosto, precisamente il 29 e il 30, il corso sulla degustazione delle uve, nelle due sedi, rispettivamente, di Locorotondo (Ba) e Camerano (An).
di Stephan Filippi
48
CLIMA, MERCATO E CONSUMI: COME CAMBIA IL VINO ROSSO
 
Leggi di più... È il prodotto più identificativo della nostra campagna, quello che più di ogni altro ha contribuito ad affermare il nostro made in Italy enologico. Detto questo, è innegabile come il vino rosso stia registrando grandi cambiamenti a livello globale; un’evoluzione che dobbiamo essere in grado di analizzare e cavalcare. Questo in sintesi quanto emerso nella tavola rotonda “Rosso come il vino”, organizzata lo scorso settembre a Camerano dall’Istituto marchigiano di tutela vini (Imt) per il 50° anno della Doc del Conero.
a cura di Imt
62
AGROMETEOROLOGIA VITICOLA
ANALISI E TENDENZE LUGLIO/AGOSTO 2017
 
Leggi di più... A luglio ha prevalso un regime circolatorio tipicamente estivo con temperature in prevalenza nella norma. Piovosità inferiore alla norma sulla maggior parte del territorio. In agosto piovosità inferiore alla norma sulla maggior parte del territorio cui si sono accompagnate anomalie termiche positive più vistose nella prima decade del mese.
di Luigi Mariani, Gabriele Cola e Simone Parisi
78
VALUTAZIONE DELLE CARATTERISTICHE AGRONOMICHE
DEL VITIGNO ERBAMAT IN FRANCIACORTA
 
Leggi di più... L’obiettivo del lavoro è stato quello di studiare caratteristiche e comportamento vegeto-produttivo del vitigno Erbamat al fine di valutarne l’attitudine alla spumantizzazione. Complessivamente si è potuto osservare come l’Erbamat, nel tempo, è in grado di conservare acidità elevata e bassi livelli di pH. Emerge inoltre che il Guyot, regolato a 8 gemme, sia la forma d’allevamento più adatta per gli scopi del lavoro.
di Gabriele Valota
87