Percorso navigazione:Rivista L'Enologo
Rivista L'Enologo – Luglio/Agosto 2016

Rubriche e articoli di servizio utili e ricchi d’informazione. Si presenta nel migliore dei modi la nuova edizione de l’Enologo, organo ufficiale di Assoenologi.
Il nuovo restyling grafico è stato accompagnato da una rivisitazione del taglio e dei contenuti degli articoli per offrire agli associati e agli abbonati uno strumento interessante e utile per affrontare i vari aspetti della nostra professione.

 







SOMMARIO

EDITORIALE

71° Congresso: un grande successo e un grazie di vero cuore
 
Leggi di più...
di Riccardo Cotarella
7
Intervista al professor Attilio Scienza
 
Leggi di più... Attilio Scienza, tra i luminari a livello mondiale di viticoltura ed enologia, è stato uno dei principali protagonisti del 71° Congresso nazionale di Assoenologi. E non solo per aver esposto una interessantissima relazione sullo stato dell’arte della ricerca genetica in viticoltura, pubblicata in altra parte della rivista. Ma soprattutto per gli importanti messaggi che ha voluto e saputo trasmettere. Nell’articolo l’intervista rilasciata al presidente Riccardo Cotarella.
di Riccardo Cotarella
18
Export Italia - Primo trimestre
 
Leggi di più... Sulla base di un progetto di collaborazione tra Assoenologi e Uiv vengono pubblicati i dati sull’export del vino italiano nel primo trimestre 2016 elaborati dal Corriere Vinicolo, organo di informazione dell’Unione Italiana Vini. Ulteriori tabelle sono disponibili nella sezione “Area Stampa>Studi di settore” del sito "http://www.assoenologi".
di Carlo Flamini
20
Genomica dell’uva, fisiologia dell’appassimento e aroma del vino
 
Leggi di più... L’articolo riassume diversi aspetti delle attuali conoscenze sull’uva Corvina, con particolare riferimento alle pratiche di appassimento, alle interazioni vitigno terroir e alla relazione tra tali fattori e la composizione aromatica dei vini rossi della Valpolicella.
di Maurizio Ugliano e Giovanbattista Tornielli
30
Un annullo speciale per i 125 anni di Assoenologi
 
Leggi di più... Le Poste Italiane hanno celebrato i 125 anni di Assoenologi con un “annullo speciale”, ovvero con una certificazione importante. L’annullo è stato effettuato il 4 giugno in occasione della serata di gala, su una cartolina dedicata al 71° Congresso di Assoenologi, che è stata poi omaggiata a tutti i partecipanti. Luisa Todini, presidente di Poste Italiane e donna del vino, in un faccia a faccia con Bruno Vespa, ha proceduto al primo annullo ufficiale.
 
45
L’apertura del Congresso al Palazzo della Gran Guardia dove 50 anni fa nasceva Vinitaly
 
Leggi di più... “Abbiamo già due certezze da cui ripartire - ha detto il presidente Riccardo Cotarella nella sua prolusione - i 50 anni di Vinitaly, patrimonio del vino italiano e sempre più fondamentale per il nostro settore in Italia e nel mondo, e i 125 anni della nostra Organizzazione, fondata da visionari come Carpenè e Marescalchi, che oggi, sono sicuro, sarebbero fieri di quello che siamo diventati".
 
46
Veneto, terra di eccellenze e di tipicità
 
Leggi di più... Il turismo e l’agroalimentare sono senza dubbio gli elementi cardine dell’economia regionale e insieme possono effettivamente fare ancora più grande il Veneto. Da questo presupposto deriva la nuova strategia regionale in materia di promozione integrata a livello nazionale e internazionale.
di Federico Caner
51
Vincere le paure e affrontare il cambiamento
 
Leggi di più... "Nei prossimi anni la viticoltura europea avrà a disposizione molti vitigni resistenti capaci di produrre vini di buona qualità, non dissimile da quella dei vitigni di sangue europeo: l’impatto sulla produzione e sul consumatore sarà paragonabile a quello che è avvenuto 150 anni fa con l’arrivo della fillossera - ha detto Scienza. Ci aspetta una vera innovazione culturale sulla quale possiamo riflettere senza pregiudizi per trovare una risposta convincente a tutti i dubbi che ci poniamo. Sono i progressi delle biotecnologie raggiunti soprattutto in campo medico, che hanno aperto prospettive insperate fino a pochi anni fa".
di Attilio Scienza
52
La viticoltura e l’enologia dei prossimi trent’anni
 
Leggi di più... ”Nel futuro, che è già cominciato, dovremo fare i conti con il cambiamento climatico, - ha detto la Christmann - il progresso tecnico e gli aspetti economici connessi, senza penalizzare la qualità e la salubrità del vino, in un contesto di forte competizione in cui l’armonizzazione internazionale di leggi e regolamenti è sempre più urgente”.
di Monika Christmann
56
Dal centro di Geisenheim - Il ruolo della ricerca per un futuro sostenibile
 
Leggi di più... “Il cambiamento climatico sta portando variabilità ed eccessi, come la siccità. Nel 2050 servirà l’11% in più di acqua in agricoltura, che oggi già ne usa il 70%. Dobbiamo correre ai ripari, preservare fertilità e biodiversità del suolo, costruire portinnesti nuovi e cercare alternative sostenibili di difesa delle piante. Ci aiuteranno nuove tecnologie combinate. Noi a Geisenheim stiamo sperimentando.”
di Hans Reiner Schultz
60
Una favolosa serata di gala al Palazzo della Gran Guardia
 
Leggi di più... Per far grande la nostra ristorazione occorre far crescere la cultura della “sala”. Al talk show, condotto dal giornalista e critico enogastronomico Enzo Vizzari, direttore delle Guide de l’Espresso, hanno partecipato sei noti responsabili di sala di importanti ristoranti: Marco Reitano de La Pergola di Roma; Luca Boccoli del Settembrini di Roma; Matteo Zappile de Il Pagliaccio di Roma; Alessandro Pipero di Pipero al Rex di Roma; Giuseppe Palmieri dell’Osteria Francescana di Modena e Alessandro, Tomberli di Enoteca Pinchiorri di Firenze. A questi si è aggiunto in itinere Giancarlo Perbellini di Casa Perbellini di Verona, non in veste di chef ma di ristoratore.
 
64
I campioni dello sport al 71°Congresso
 
Leggi di più... ”Francesco Moser, il pedale di Dio; Jarno Trulli, il controllo in curva di Dio; Demetrio Albertini, lo stop di Dio e poi Mario Corso, il piede sinistro di Dio e naturalmente le corde vocali di Dio, Bruno Pizzul” – così li hanno presentati Fede e Tinto, aprendo il talk show dedicato a Vino e Sport. È stato un momento divertente e molto partecipato, che ha contribuito ad arricchire ulteriormente il già ricco programma congressuale.
 
66
Grazie alle ventidue aziende sponsor ufficiali
 
Leggi di più... Ventidue soci, selezionati tra i più giovani dalle diverse Sezioni, hanno potuto partecipare gratuitamente al congresso, proprio grazie al contributo dato dalle aziende amiche. In questo spazio vengono pubblicati i loro messaggi.
 
70
Perché sottoscrivere. Decalogo dei motivi per scegliere una copertura assicurativa
 
Leggi di più... A volte si tende a rinviare, a considerare che, in fondo, se si deve risparmiare, da qualche parte bisogna cominciare. Sarebbe un errore, invece, una grande sventatezza a maggior ragione in momenti delicati e di congiuntura complessa. Oggi scegliere una polizza assicurativa per la professione è più che mai un gesto pratico, concreto ed economicamente importante. A tutela del patrimonio, della reputazione, del fare impresa. Dunque del presente, da un lato, del passato, da un altro, e del futuro. E pensarci ora significa poi non doverci pensare più.
di Anna Fasoli - UnipolSai
80